I REQUISITI DELLA KHALWAT

AsSalamu Alaykum wa RahmatUllah wa Barakatuh, Audhu Billahi Minashaytanir rajim. BismIllahir Rahmanir Rahim,WasSalatu WasSalamu ala Rasulina Muhammadin Sayyidul Awwalin wal Akhirin,

Madad Ya RasulAllah, Madad Ya As’habi RasuLillah, Madad Ya Mashayikhina, Sheykh Abdullah Daghestani, Sheykh Nazim al-Haqqani. Dastur.

Tariqatunas sohba, wal khayru fil jamiyya.

InshAllah il mese di Rajab comincia domani dopo l’Asr, la sera. Come sapete, InshAllah andremo in ritiro (Khalwat) durante Rajab quest’anno. Molta gente chiede, “Che cosa faremo?” perché c’è una Khalwat parziale e chiunque lo desidera può farla. L’intenzione sarà la stessa in fondo: per amore di Allah, per il Profeta (SAW) e per addomesticare il nostro ego. Devi mettere l’intenzione di obbedire agli ordini di Allah per quaranta giorni, in isolamento e lontano dalla gente. Il nostro Santo Profeta (SAW) disse, “La saggezza scaturisce appieno nei cuori di coloro che mantengono il proprio cuore in uno stato di sincerità per quaranta giorni”. Che sia del bene (Khair) per noi tutti InshAllah.

La prima cosa da fare quel giorno [domani] sarà compiere un’abluzione completa (Ghusl) e in seguito mettere l’intenzione per amore di Allah. Chiedendo il consenso di Allah e il consenso del nostro Santo Profeta (SAW), metteremo l’intenzione per un ritiro di quaranta giorni. Facciamo l’intenzione dopo il Ghusl, detta la Basmala [BismIllah] e Inshallah comincia questo lavoro [spirituale]. Si svolge di sera, i doveri, i lavori [spirituali] si cominciano di sera. Di norma preghiamo la Salat-elAwwabin di sei rakat. Sarà di 20. Poi finite i doveri [indicati nel programma], andate a letto dopo Isha e alzatevi all’ora del Tahajjud. Va compiuto un Ghusl, abluzione completa. Se talvolta potreste non essere in grado di farlo, potete effettuare un’abluzione normale (wudu), preghiere della notte, Tasbihat (Dhikr) e doveri del Corano si possono compiere fino all’Adhan del mattino (Fajr). Si dovrebbero recitare mille Basmala dopo la preghiera fino al sorgere del sole (Ishraq). Va offerta la preghiera dell’Ishraq e poi recitata la Sura An’am. Tutto ciò andrebbe compiuto per quaranta giorni. Che Allah lo accetti. Chi non riesce a recitare la Sura An’am al mattino, la può recitare durante il giorno. Poi dovrete pregare Duha. La Salat Duha dev’essere di 12 rakat. Potete riposarvi un po’ dopo Duha e poi rialzarvi.

Una persona che compierà una Khalwat completa può recitare da uno a otto capitoli (juz’) del Corano fino a sera (tramonto). E il Dalail al-Khayrat non debe essere letto secondo la divisione giornarliera ma seguendo l’organizzazione delle sezioni. Prima sezione, seconda…Così è come andrebbe letto. Lo Dhikr di Allah (Lafda-e Jalal) comincia da diecimila fino a quanto riuscite. Diecimila con la lingua e diecimila con il cuore. Le Salawat Sharif cominciano da cinquemila e il Lafda-e Jalal da diecimila. Se ne possono fare quante se ne vogliono quel giorno. Si continua aumentando in questo modo InshAllah, e alla fine, vicino alla fine della Khalwat, si scende per tornare a livelli normali InshAllah. E mille Ikhlas ogni giorno. E l’Ayatal Kursi, chiunque può dovrebbe recitarne da cento a mille. Chi non riesci, dovrebbe almeno farne cento. Se uno stato particolare o qualcosa di simile si verifica, ossia se un’apparizione (zhuhurat) ha luogo, è permesso scriverlo. Questi sono i doveri, i compiti da eseguire.

Come abbiamo detto, può essere fatto sia da chi vuole farlo per intero, sia da chi lo vuole fare parzialmente, che significa dal Tahajjud all’Ishraq o dall’Asr all’Isha. Ovviamente, [chi lo fa parziale] non riuscirà a eseguirli tutti [i compiti indicati] in tempo. Se ne può fare quanti se ne riesce. Sarà completata in quaranta giorni InshAllah, e otterremo i suoi progressi (fuyudat) InshAllah.

Lo stato del mondo non è buono. Possa questa Khalwat essere un bene per noi e per le genti InshAllah. Possiamo essere sotto protezione. Abbiamo messo questa intenzione InshAllah per la vittoria dell’Islam, la religione dell’Islam e per l’esaltazione della parola di Allah. Che Allah (JJ) lo accetti, che Allah sia colui che ci aiuta, e che Allah non ci lasci in mano al nostro ego.

Non potete essere orgogliosi di entrare in Khalwat. InshAllah lo stiamo facendo solo per amore di Allah. Dobbiamo ringraziare Allah di concederci questo servizio, dobbiamo ringraziare migliaia di volte. InshAllah, che Allah ci faciliti e non ci lasci seguire il nostro ego. Possa essere un motivo per tenere a bada il nostro ego InshAllah.

Walhamdu Lillahi Rabbil Alamin.

Al-Fatiha.

 

Hadrat Shaykh Muhammad Mehmet Adil

6 Aprile 2016/28 Jumad al-Akhir 1437

Salat al-Fajr, Akbaba Dargah